Dopo la scuola al doposcuola

School books on desk

Alcuni alunni de La Traccia al pomeriggio si fermano a scuola: al doposcuola. Questa attività inizia alle ore 14:00 e finisce alle 15:30. Chi si ferma, dopo aver mangiato in mensa, prima di andare a studiare approfitta di un momento di svago in cui si può giocare a calcio, a pallavolo, a basket… Di seguito l’intervista a un scolaro che si ferma al doposcuola. Andrea è uno alunno di questa scuola, ha 13 anni e si trova nella classe seconda della sezione A. Abita a Santa Maria Hoè e gli piace giocare a basket e andare in bici. Andrea, visto che gli piaceva stare con gli amici e desiderava portarsi avanti con lo studio e i compiti, ha deciso di iscriversi al doposcuola. A lui piace stare a scuola fino al pomeriggio perché il cibo della mensa è buono e anche perché, se fosse stato a casa, si sarebbe annoiato. Durante questa attività ci sono dei professori che aiutano i ragazzi quando sono in difficoltà. Ogni giorno c’è un professore differente, al martedì c’è il professore di lettere, al mercoledì c’è la professoressa di lettere e al giovedì c’è la professoressa Roberta. Insieme ad Andrea ci sono altri studenti che svolgono l’attività pomeridiana: Marco di IB il mercoledì, Emanuele di IIIA tutti i giorni, Mattia di IIA e Lorenzo di IB martedì e giovedì, Lara di IA, Marco di IIA e Corti di IIIB il martedì. La presenza di molte persone che desiderano partecipare a questa attività è ciò che ha colpito maggiormente Andrea. Andrea per spingere qualsiasi compagno a svolgere questa attività pomeridiana, come ci è stato riferito da lui, avrebbe due motivi. Uno sarebbe il poter stare con i suoi amici all’infuori delle lezioni, il secondo il riuscire a fare i compiti e il potersi dare una mano l’un l’altro. Andrea vi aspetterà l’anno prossimo, attendendo nuovi iscritti, vi invita a provare come si lavora durante il doposcuola.

 

Deca

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.