Le delizie della Traccia

maccheroncini-al-ragù-di-tonno

Sono uno degli abituali frequentatori della mensa della nostra scuola: tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, io pranzo in mensa, posso quindi considerarmi un esperto.
Ho pensato quindi di proporvi le specialità del nostro catering: magari vi viene voglia di venire a mangiare insieme a me.
Posso affermare che il piatto migliore è la pasta con il tonno: in questo misterioso e delizioso piatto, che si può trovare in mensa solo nelle giuste giornate (nessuno ha mai capito quali siano), si possono trovare dei deliziosi e ricercati ingredienti, come il tonno, rigorosamente del mar Mediterraneo, i pomodori, fatti maturare al caldo sole di Sicilia, e la pasta, ovviamente fatta a mano. Sono sicuramente ironico, ma nessuno può negare che la pasta con il tonno della nostra mensa sia molto buona.
Questo favoloso piatto viene poi distribuito dalla Mari, che con la sua agilità, tipica di una cameriera di alta classe, e la sua gentilezza fa sorridere e nutre tutti gli studenti. Una volta l’anno scorso corre voce che alcuni abbiano mangiato cinque piatti di pasta al tonno in un solo pasto e poi non tutti abbiano digerito senza problemi.
Solo un breve accenno al pesce con gli spinaci e al fatto che non lo consiglio: non è un gusto adatto al mio palato.
In questo mio pezzo non posso non parlare delle prelibatezze dell’intervallo: pizzette, focacce e brioches del bancone di Antonella. Queste ultime salvano molti ragazzi dalla fame provocata dalle faticose lezioni. Sopravvivere alla folla di ragazzi strepitanti al bancone è davvero difficile; posso darvi come consiglio di sopravvivenza quello di correre al suono della campanella dell’intervallo verso il bancone: in questo modo lo troverete vuoto e vi aggiudicherete così la supremazia e il diritto di scelta sugli altri ragazzi affamati.
Un accenno anche alle macchinette, che dopo il trasferimento nella nuova scuola sono molto migliorate, sia nei prezzi che nei prodotti, più vari e buoni; anche lì la folla è simile a quella del bancone ed è anche incrementata dagli sfaticati che, dopo aver preso la merenda, stanno lì un’ora a parlare con i loro amici. Una cosa che vi posso dire è di muovervi agilmente, di evitare quelli che stanno parlando e di mettervi in fila con pazienza.
Sui favolosi piatti della scuola non posso dirvi molto di più: dovete solo provarli.

Fiorenzo

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.