Intervista al preside sulla futura palestra

 

IMG_20170519_113009 (1).jpg

Ero interessato a sapere come sarà la nostra nuova palestra, per questo ho posto alcune domande su di essa al preside.
Ho iniziato chiedendo informazioni riguardo alla data di inizio dei lavori e il preside mi ha risposto così: «Non c’è ancora una data di inizio, perché bisogna definire ancora dei dettagli in modo che la costruzione ospiti tutti i servizi necessari agli sport, che sia bella e che abbia una visione panoramica su Montevecchia».
Così poi ho continuato domandando dove si troverà la struttura e il preside ha detto: «La palestra si troverà nello spazio fuori dal recinto, ovviamente sul lato di Montevecchia, che appartiene alla scuola e sarà sufficiente anche per altri impianti sportivi».
Sono quindi passato alla terza domanda: «Quanto sarà grande questa palestra?». Il preside mi ha detto che non sapeva dirmi con precisione le misure che definiranno lo spazio della palestra, ma sarà sufficientemente grande per ospitare del pubblico sugli spalti. La mia curiosità passa allora all’architettura: secondo quali criteri architettonici sarà costruita la nuova palestra? Secondo criteri standard o con una tecnologia all’avanguardia? «La palestra -risponde il preside- sarà costruita secondo le nuove tecnologie e avrà uno stile architettonico semplice, lineare, ma che avrà come punto di grande forza la vista panoramica sulla collina di Montevecchia».
Il colore della tinteggiatura esterna non è a questo punto solo un dettaglio: alla mia domanda il prof. Amelio rivela che la palestra ricalcherà il colore esterno della scuola, ancora una volta importante per l’armonia col paesaggio.
A questo punto mi piacerebbe sapere qualcosa in più sugli interni: «Che attrezzi ci saranno? Per quali sport?». Sottolinea il dirigente che la palestra sarà predisposta per tutti gli sport indoor (eccetto il nuoto) con attrezzi dedicati. Purtroppo però l’attrezzatura non sarà subito disponibile interamente. «Qualche struttura anche all’esterno?». «Sì, sarà attrezzata anche la parte esterna: quest’ultima sarà dotata di un campo adatto a giocare a basket, a calcio e a pallavolo; in più ci sarà anche una pista di atletica».
Dopo aver appreso tutti questi dettagli, mi sono immaginato una struttura decisamente bella e funzionale, così, sentendomi estremamente orgoglioso, ho chiesto se avremo una palestra “invidiabile”…
Sorridendo il prof. Amelio mi ha risposto che non dovrà certo essere “invidiabile”, ma utile e fruibile per tutti, “traccini” e non!
Ringrazio il preside per il tempo che ha dedicato a questa intervista e spero che la palestra sia pronta al più presto.

 

Petrovski

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.