Manga

Manga è unimagesa parola giapponese che significa fumetto, in Giappone chiamano manga ogni tipo di fumetto ma noi in Italia chiamiamo manga solo i fumetti nipponici.

A me piacciono molto i manga, perché le storie che raccontano sono molto interessanti e narrate attraverso disegni molto belli; mi colpiscono soprattutto la precisione delle immagini e la loro espressività. Nel complesso i manga sono un genere che ritengo estremamente fantasioso e intrigante.

I manga si dividono in diversi gruppi:

Shojo è una parola giapponese che significa ragazza, infatti in questo tipo di fumetti si trattano principalmente storie d’amore e per questo sono rivolti soprattutto a un pubblico femminile, uno di questi è Lovely complex.

Shonen significa ragazzo e questi fumetti parlano principalmente di combattimenti. La serie più famosa di questo tipo è Dragonball.

La parola Seinen invece significa maggiorenne. È un genere costruito per fare in modo che le persone pensino a quello che leggono e vedono, per farle riflettere su alcuni temi: in questa tipologia di manga ci sono scene serie e complesse che lasciano spazio alle interpretazioni di ognuno. Un esempio può essere Death note

C’è poi un altro genere chiamato spokon che raggruppa tutti i manga inerenti allo sport come per esempio kuroko no basket

I kodogo manga sono creati tenendo conto di un’utenza rappresentata soprattutto da bambini, perciò sono semplici sia come disegni che come trame ed hanno spesso personaggi zoomorfi o veri e propri animaletti. La violenza è praticamente assente. Alcuni esempi sono Hamtaro, Doraemon.

I Josei manga sono una variante dello shojo rivolta a un pubblico di ragazze e donne maggiorenni.
È più sobrio e realistico e l’argomento sono soprattutto storie d’amore.

I manga sono famosi in tutto il mondo per la bellezza nei disegni e per le storie intriganti; uno dei più famosi è Attack on Titan, un manga che narra di un mondo interamente popolato da giganti incapaci di pensare che mangiano le persone. In questo manga gli ultimi uomini rimasti si sono rifugiati all’ interno di tre mura da loro costruite, un giorno però queste mura vengono infrante dai giganti che riescono a entrarvi. Da quell’episodio inizia la storia di Attack on Titan.

Un altro manga molto bello e divertente e uno dei miei preferiti è di sicuro One punch man che è la storia di un ragazzo che dopo essere stato licenziato per l’ennesima volta si ricorda che da piccolo voleva fare il supereroe, questo lo porta a iniziare un duro allenamento che lo trasformerà nell’uomo e nell’eroe più forte del mondo.

Sappiate che nel mondo ci sono altri milioni di manga, l’unica cosa che dovete fare è leggerli!

 

Fiorenzo

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.